top of page

L'asciutta: cos'è e perché il benessere dell'animale viene sempre al primo posto


Senza voler essere squisitamente tecnici e poco comprensibili per i nostri lettori che non sono addetti ai lavori, oggi vogliamo comunque addentrarci un po' più tecnicamente nella questione dell'asciutta, convinti che tutti – clienti, colleghi e amici – abbiano piacere nel conoscere da vicino quelle che sono le diverse fasi del nostro lavoro e, dunque, anche dei prodotti che si consuma.

Una sana e consapevole informazione dei processi naturali e riproduttivi degli animali permette di diventare dei consumatori più attenti e rispettosi e questo – per noi – è un valore fondamentale.

Stimiamo e apprezziamo i clienti che vogliono saperne sempre di più su cosa e come lavoriamo, che fanno domande, incuriositi. E' sintomo di una buona etica di acquisto.

Ora, l'asciutta è una fase di estrema delicatezza ed importanza nell'allevamento e nella vita delle capre.

Essa, che cade nel periodo invernale, è necessaria poiché altrimenti mungitura e gestazione coinciderebbero: l'animale, al contrario, ha bisogno adesso di essere tranquillizzato, stressandosi il meno possibile. Dovendosi preparare al parto, le capre hanno bisogno di tempo e di una gestione ottimale da parte dell'allevatore.

 

Di particolare importanza durante l'asciutta: 1) La stalla

 

Nei mesi invernali, proprio perché in procinto di partorire(solitamente il parto avviene nel mese di Marzo), le capre hanno bisogno di maggiori attenzioni.

La stalla, ovvero la loro casa, deve essere ben tenuta e arieggiata, per evitare che gli animali patiscano repentini sbalzi di temperature.

Il clima rigido dell'inverno, con giornate molto corte in termini di luce, certo non consente il lunghi pascoli possibili nelle altre stagioni: è necessario allora che gli animali passino più tempo nella stalla senza che essa diventi una sorta di gabbia (poiché ne risentirebbero a livello di stress).

Bisogna anche pulire bene la stalla: a proposito, sapevate cheginepro e ramerino sono dei profumatori naturali davvero formidabili?

 

Di particolare importanza durante l'asciutta: 2) L'alimentazione dell'animale

 

Anche la gestione della dieta degli animali è un fattore di vitale importanza per il suo benessere (e per quello dell'intera produzione).

Si passa infatti da una dieta altamente proteica, somministrata per far sì che la produzione di latte sia copiosa ed eccellente, ad un momento in cui l'animale deve mangiare meno, è vero, ma con altrettanta buona qualità.

Soprattutto deve essere assicurato alle capre il giusto apporto di grassi: così come avviene per gli uomini, nei momenti di maggior stress fisico, chiaramente l'alimentazione deve essere calibrata perfettamente per sopportare il carico e garantire la sopravvivenza e il benessere.

 

L'asciutta: un'ultima considerazione

 

Ricordate: LA STAGIONE LATTIFERA SI PREPARA NEL PERIODO INVERNALE; SE UN ALLEVATORE SBAGLIA L'ASCIUTTA, SI GIOCA TUTTO! E' davvero importante, allora, gestire questa fase di vita dell'animale con intelligenza e mestiere, seguendo quelli che sono i suoi bisogni e i suoi ritmi.

Forzare la mano per aumentare la produzione, non porterà lontano se non a stressare oltremodo gli animali andando contro ai principi di rispetto e tolleranza delle bestie e della terra che sono (o dovrebbero essere) la prima regola di chi fa il nostro lavoro.


24 visualizzazioni0 commenti

留言


bottom of page